Uno standard specifico per definire le prestazioni dei bracci di misura

A partire dal febbraio 2020, i bracci di misura Kreon ACE saranno certificati secondo lo standard 10360-12. Questa certificazione internazionale richiede l’esecuzione di test comuni a tutti gli attori del settore per garantire agli acquirenti una maggiore trasparenza sulle specifiche del prodotto.

Lo standard si applica ai bracci di misura dotati di tastatore, mentre i test per i bracci con scanner 3D si basano sullo standard 10360-8. I test 10360-12 introducono nuovi riferimenti per la documentazione tecnica dei bracci di misura, come LDia, PForm, PSize e EUni (come descritto nel dettaglio di seguito). Le specifiche tecniche dei bracci di misura a 6 e 7 assi vengono definite con gli stessi test.

TEST PER DETERMINARE GLI STANDARD DEI BRACCI DI MISURA

Test 1, due risultati:
Errore di dimensione su una sfera, tastatura

PSize (PSize.Sph.1×25::Tact.AArm)
Il valore PSize esprime l’errore quando si misura la dimensione di una geometria, in particolare il diametro di una sfera. Viene calcolato col metodo dei minimi quadrati come la differenza tra il diametro di una sfera, dedotta da 25 punti misurati e il diametro nominale della sfera calibrata (Figura 1.3).

Errore di forma su una sfera, tastatura

PForm (PForm.Sph.1×25::Tact.AArm)
Questo test, basato su quello precedente, stabilisce la distribuzione delle misure a contatto (tastatura) su una sfera. 25 punti vengono rilevati su una sfera calibrata, i quali verranno utilizzati per calcolare, col metodo dei minimi quadrati, la sfera che ne deriva. Il risultato del test è lo spessore di un guscio che comprende i 25 punti, il cui centro è la sfera dei minimi quadrati (Figura 1.4). Questo processo deve essere ripetuto per due posizioni della sfera all’interno del volume del braccio di misura. Viene utilizzato il peggiore dei due risultati.

Test 2: Errore di posizione articolato, tastatura tile

LDia(LDia .5×5 :Art :Tact.AArm)
Questo test determina gli errori causati dalle articolazioni del braccio, principalmente gli assi 5, 6 e 7 del giunto. 5 punti vengono rilevati sulla sfera con il tastatore che punta nella stessa direzione (Figura 3.1) e questo processo viene ripetuto in 5 diversi orientamenti (Figura 3.2). Il calcolo del centro ottimale della sfera viene regolato ogni set di 5 punti. Il diametro della sfera più piccola, che comprende i cinque centri calcolati, è il risultato del test. Il processo deve essere ripetuto per due posizioni della sfera all’interno del volume del braccio di misura.

Test 3: Errore di misurazione della lunghezza, unidirezionale, tastatura

EUni (EUni :0 :Tact.AArm)
Il test EUni stabilisce l’errore di lunghezza unidirezionale tra due punti tastati. Si basa su 105 misurazioni di lunghezza, ciascuna ottenuta tastando due sfere. Questo test viene eseguito sull’intero volume del braccio di misura (Figura 2), considerando il movimento del gomito del braccio. Il risultato del test non è una media ma corrisponde all’errore più grande tra le 105 misurazioni. Più il risultato è vicino a 0, maggiore è la precisione del braccio all’interno del suo volume.

Test 4: SPAT

Questo test complementare, che si trova in allegato alla norma, può essere utilizzato per verificare rapidamente le prestazioni di un braccio di misura. Determina la precisione di misura con il tastatore immobile e il gomito che si sposta da sinistra a destra (Figura 4). Il tastatore è posizionato in una cavità conica e vengono misurati 10 punti nella stessa posizione mentre il gomito si muove avanti e indietro. Per un braccio a 7 assi, il giunto deve essere ruotato di 180 ° prima di riportarlo nella posizione originale. Il risultato è il raggio della sfera più piccola che comprende i 10 punti misurati.

TEST PER DETERMINARE GLI STANDARD DI UN BRACCIO DI MISURA CON SCANNER

Test riferiti agli standard 10360-08

Lo standard 10360-08 descrive i test di validazione per scanner laser su un apparecchio di misura 3D fisso. In questo caso sono stati adattati per bracci di misura portatili al fine di determinare le incertezze di misura globali per il braccio e lo scanner.

Test 5: Errore di forma e di dimensione, scansione

PForm e PSize, scansione

Per quanto riguarda i bracci di misura con scanner, i test PForm e PSize sono identici a quelli dello standard 10360-08, ma lo scanner e il braccio di misura sostituiscono la CMM. Un articolo sull’intera gamma di test di specifica per scanner Kreon basati sullo standard 10360-08 è disponibile qui. .

Test 6: Errore di posizione delle articolazioni, scansione

LDia (LDia.5×25 :Art :ODS)

Questo test valuta la ripetibilità delle misure senza contatto eseguite da uno scanner. Nello specifico, determina l’errore che può verificarsi quando si cambia l’orientamento dello scanner nello spazio. Una sfera calibrata viene misurata in 5 diversi orientamenti (come per EUni utilizzando il tastatore) e vengono dedotti i centri delle 5 sfere risultanti da ciascun orientamento. Il diametro della sfera più piccola, che comprende i 5 centri ottenuti, è il risultato del test. Questo test non viene utilizzato per caratterizzare lo scanner stesso, ma piuttosto per determinare l’influenza dei movimenti degli assi del braccio sulle misurazioni.

Test 7: Errore di misura sulla lunghezza, unidirezionale, scansione

EUni, Scanning (E[Uni:j:ODS])

Questo test è simile a EUni, tranne per il fatto che valuta le prestazioni di misurazione della lunghezza unidirezionale di un braccio di misura con uno scanner e non con un tastatore. Il risultato è il più grande errore di misurazione su 105 misurazioni effettuate all’interno del volume del braccio.

Kreon fornisce un certificato di calibrazione basato sugli standard 10360-12 per ogni braccio di misura, garantendo così un alto livello di qualità. Si consiglia la stipula di un contratto di manutenzione per la ricalibrazione annuale del vostro braccio di misura. I rivenditori Kreon, distribuiti in tutto il mondo, sono pienamente qualificati ed autorizzati a ricalibrare i bracci di misura Kreon.
Share This